Con la sentenza depositata il 12 gennaio 2018, n.651, la Corte di Cassazione ha affermato il diritto al risarcimento dei danni a favore del privato, che  aveva chiesto ad un Comune del Salernitano la concessione per l’installazione di un chiosco sulla spiaggia comunale e se l’era sentita illegittimamente rifiutare. La Corte ha affermato che se l’interesse del privato è pretensivo – ovvero volto ad ottenere un provvedimento favorevole -, poiché la lesione che subisce il privato consiste nel diniego o nella ritardata assunzione di un provvedimento amministrativo richiesto, occorre valutare a mezzo di un giudizio prognostico, da condurre in base alla normativa applicabile, la fondatezza o meno della richiesta della parte. In tal modo, si deve stabilire se il richiedente fosse titolare di una mera aspettativa, come tale non tutelabile, o di una situazione che, secondo un criterio di normalità, era destinata ad un esito favorevole. Se, dunque, il privato è titolare di una situazione che ingenera un suo oggettivo affidamento circa la conclusione positiva della sua richiesta, egli subisce una lesione dall’illegittimo diniego ed un possibile danno ingiusto risarcibile.

WP to LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com