img-bancaTale principio è stato affermato dalla sentenza n.806 del 19.1.2016, della I sezione civile della Corte di Cassazione. La Cassazione ha affermato che la banca è responsabile se lo sportello bancomat trattiene la carta e, dopo che il correntista ha immediatamente segnalato l’inconveniente in filiale, vengono successivamente operati prelievi ad opera di ignoti. Con la citata sentenza, la Cassazione ha, infatti, affermato che avrebbe dovuto riconoscersi la responsabilità della banca a fronte dell’accertamento che, da un lato, dopo avere raccolto l’immediata denuncia, la banca aveva, tuttavia, differito il controllo, non mettendosi in allarme; dall’altro, la banca aveva anche omesso un’immediata verifica della possibile manomissione dell’apparecchio bancomat e un’analisi dei video di sistema delle telecamere. La diligenza posta a carico della banca, quale professionista, ha, infatti, natura tecnica e deve essere valutata tenendo conto dei rischi tipici della sfera professionale di riferimento ed assumendo, quindi, come parametro la figura dell’accorto banchiere.

WP to LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com