img-custodiaCon la pronuncia n.18866 del 24 settembre 2015, la Corte di Cassazione, sezione 3, in relazione ad un caso di caduta di un soggetto scivolato su una grata metallica di proprietà di un Condominio resa scivolosa dalla pioggia, ha escluso la responsabilità del Condominio. I Giudici hanno ritenuto che il danneggiato, con l’uso dell’ordinaria diligenza, avrebbe potuto prevedere ed evitare il pericolo attraverso l’adozione di normali cautele. Cosicchè, con il suo comportamento imprudente, il danneggiato ha interrotto il legame causale tra il bene in custodia del Condominio e l’incidente occorsogli. Il danneggiato, onde ottenere il ristoro dei danni, avrebbe dovuto dimostrare che lo stato dei luoghi aveva peculiarità tali da renderne potenzialmente dannosa la normale utilizzazione (es. buche, ostacoli imprevisti, ….)

WP to LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com