img-professionistiCon la sentenza del 22 giugno 2015, n.12872 la Corte di Cassazione, sez.III, ha affermato che, nel caso in cui un Curatore fallimentare, dottore commercialista, sia responsabile ex art.38, co.1 legge fallimentare e 2043 cod.civ., del risarcimento di un danno ingiusto nell’espletamento della sua attività di Ausiliare di giustizia in quanto nominato Curatore, l’Assicuratore per la responsabilità civile professionale deve tenerlo indenne (salvo espressa esclusione nel contratto), poiché il carattere pubblicistico della funzione e quella di Ausiliare del Giudice non impediscono la qualificazione dell’attività come attività professionale coperta da assicurazione.

WP to LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com