img-pubbamministrazIl Consiglio di Stato, con la pronuncia n.1170 del 7 aprile 2015, ha affermato che vi è responsabilità della PA per il ritardo nell’adozione dei provvedimenti amministrativi solo se è ravvisabile una colpa nell’operato della PA, e non per il semplice ritardo. Vi deve essere, insomma, un comportamento gravemente negligente ovvero intenzionalmente dilatorio da parte della PA, affinchè vi sia responsabilità della stessa per il procrastinarsi del procedimento.

WP to LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com