img-pubbamministrazCon la pronuncia n.735 del 19.1.2015, la Corte di Cassazione a Sezioni Unite ha affermato, in una materia spesso oggetto di intervento da svariati anni a questa parte, il seguente principio di diritto: “l’illecito spossessamento del privato da parte della p.a. e l’irreversibile trasformazione del suo terreno per la costruzione di un’opera pubblica non danno luogo, anche quando vi sia stata dichiarazione di pubblica utilità, all’acquisto dell’area da parte dell’Amministrazione ed il privato ha diritto a chiederne la restituzione salvo che non decida di abdicare al suo diritto e chiedere il risarcimento del danno. Il privato, inoltre, ha diritto al risarcimento dei danni per il periodo, non coperto dall’eventuale occupazione legittima, durante il quale ha subito la perdita delle utilità ricavabili dal terreno e ciò sino al momento della restituzione ovvero sino al momento in cui ha richiesto il risarcimento del danno per equivalente, abdicando alla proprietà del terreno.”.

WP to LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com