img-custodiaNella pronuncia n.26901 del 19.12.2014, la Corte di Cassazione ha affrontato il caso di danni che sono stati cagionati, durante una partita di calcio, ad uno spettatore a causa del lancio, dagli spalti, di un moschettone. La società proprietaria dell’impianto non è stata ritenuta responsabile, ai sensi della normativa in materia di responsabilità extracontrattuale, trattandosi di evento che non è controllabile, a fronte dei numerosi spettatori delle partite, nonché della non intrinseca pericolosità dell’oggetto lanciato, facilmente occultabile. La società non è stata ritenuta responsabile nemmeno ai sensi dell’art.2051 c.c., in materia di cose in custodia, per la riconducibilità del danno non alla natura del bene custodito oppure all’uso fatto dal custode, bensì alla condotta illecita di un soggetto terzo, rispetto al quale lo stadio rappresenta solo il contesto nel cui ambito è accaduto l’evento.

WP to LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com