“IURIS PRAECEPTA SUNT HAEC:
HONESTE VIVERE ALTERUM NON LAEDERE, SUUM CUIQUE TRIBUERE.”

“Le regole del Diritto sono queste: vivere onestamente, non danneggiare nessuno, dare a ciascuno il suo.”
(Digesto Romano)

“IURIS PRAECEPTA SUNT HAEC:
HONESTE VIVERE ALTERUM NON LAEDERE, SUUM CUIQUE TRIBUERE.”

“Le regole del Diritto sono queste: vivere onestamente, non danneggiare nessuno, dare a ciascuno il suo.”
(Digesto Romano)

“IURIS PRAECEPTA SUNT HAEC:
HONESTE VIVERE ALTERUM NON LAEDERE, SUUM CUIQUE TRIBUERE.”

“Le regole del Diritto sono queste: vivere onestamente, non danneggiare nessuno, dare a ciascuno il suo.”
(Digesto Romano)

Una breve presentazione

Sono Avvocato Cassazionista, iscritta all’Ordine degli Avvocati di Busto Arsizio dal 2004 e nell’Albo degli Avvocati abilitati al Patrocinio davanti alla Corte di Cassazione e alle altre Giurisdizioni superiori. Mi occupo di diritto civile, in particolare responsabilità civile e risarcimento danni; privacy, protezione dati e nuove tecnologie; contrattualistica; diritto di famiglia e delle persone. Ho conseguito un master in Responsabilità civile e mi sono perfezionata all’ Università degli Studi di Milano in Data Protection e Data Governance, in Strategie avanzate di applicazione del Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati e in Informatica e Investigazioni digitali. Ho maturato consolidata competenza, nelle materie di cui mi occupo, sia a livello consulenziale che nell’assistenza processuale, al servizio di Persone fisiche, Imprese e Enti anche pubblici.

Missione dello Studio è fornire una prestazione professionale costante e continuata nel tempo. Fiducia reciproca, ascolto, problem solving, competenza, aggiornamento, fondamento etico, visione d’insieme, celerità, diligenza, comunicazione, disponibilità, passione, collaborazione con altri professionisti, trasparenza, costo equo: questi i valori della Professione in cui credo e che perseguo nel mio Studio. Credo nel valore degli strumenti di risoluzione alternativa delle controversie: per questo ho frequentato specifici corsi sulle tecniche di negoziazione.

Da giugno 2016 curo per  GURUadvisor, punto di riferimento per i professionisti del settore IT, una rubrica legale di approfondimento dedicata agli aspetti giuridici connessi alla responsabilità civile nel mondo dell’informatica e, in generale, alle nuove tecnologie e alla privacy.

PUBBLICAZIONI SU RIVISTE E MULTIMEDIA

La privacy by design nel nuovo Regolamento europeo 2016/679

La data protection by design è uno dei criteri fondamentali indicati dall’ormai noto GDPR che un titolare di un trattamento di dati personali deve rispettare, sia al momento di determinare i mezzi di quel trattamento sia all’atto del trattamento stesso, nell’adempimento del suo dovere di responsabilizzazione (“accountability”). ….. Leggi tutto l’articolo

_______________________________

GDPR: la portabilità dei dati nel nuovo regolamento europeo

Un nuovo dovere a carico dei titolari di trattamenti di dati personali ed un nuovo diritto previsto a favore degli interessati: vediamone il contenuto, i presupposti, le modalità di attuazione…… Leggi tutto l’articolo

________________________________

Internet of things, sicurezza e privacy: qualche riflessione sugli aspetti giuridici.

Quali implicazioni giuridiche più rilevanti possono discendere dallo sviluppo dell’IoT, soprattutto nell’ambito dei dati personali? A quali profili occorre prestare attenzione nel loro sviluppo? …. Leggi tutto l’articolo

_____________________________________

Data Breach: una breve e chiara sintesi dei nuovi obblighi, responsabilità e sanzioni alla luce del Nuovo Regolamento Europeo (GDPR)

Cosa deve fare un’azienda che ha subito un Data Breach secondo il nuovo General Data Protection Regulation (GDPR)? Come lo deve fare ed entro quanto tempo? Quali responsabilità assume e quali sanzioni rischia altrimenti? … Leggi tutto l’articolo

_____________________________________

La responsabilità civile dei providers

Nessun dubbio che vi sia una responsabilità civile del Provider per fatti illeciti compiuti direttamente. Ma si può parlare di responsabilità civile del Provider anche per la diffusione, mediante le sue infrastrutture, di contenuti illeciti da parte di soggetti terzi? Prendendo lo spunto da una recentissima sentenza della Corte d’appello di Roma, proveremo in questo articolo a capire qualcosa in più sulla responsabilità civile dell’ISP. …. Leggi tutto l’articolo

_____________________________________

Un Codice di condotta per i servizi cloud

Il CISPE ha da poco pubblicato il primo Codice di Condotta per i providers di infrastrutture cloud: importante conoscerne l’esistenza ed il contenuto sia per i (potenziali) clienti di servizi cloud nella scelta dei servizi di cui intendono avvalersi sia per i fornitori, per valutare se è loro interesse aderirvi. … Leggi tutto l’articolo

_____________________________________

PUBBLICAZIONI PRECEDENTI 

Cloud e privacy: il punto di vista del legale

Cloud: come valutare un contratto. Il parere dell’avvocato

ULTIME NEWS SU RESPONSABILITA’ CIVILE DAL BLOG

 

4.11.2019. Danno non patrimoniale ai famigliari del danneggiato? La Corte di Cassazione, con la sentenza del 4 novembre 2019, n. 28220, dà risposta affermativa e definisce i contorni di questo tipo di danno in un caso di errore medico. La Corte afferma che va risarcito anche il danno non patrimoniale subito dai famigliari del paziente danneggiato da un errore della struttura ospedaliera, se sono costretti a cambiare le loro abitudini di vita, anche se l’invalidità del famigliare danneggiato è solo parziale. ….leggi tutta la notizia

15.10.2019. L’ex convivente che ha contribuito a costruire la casa familiare ha diritto al rimborso delle somme versate. Durante il periodo di convivenza, un uomo aveva edificato su un fondo di sua proprietà un’abitazione, impiegando anche somme di spettanza della compagna, che aveva contribuito per un importo pari alla metà dei costi di edificazione e aveva, poi, espressamente riconosciuto alla Signora, con una scrittura privata, la comproprietà della costruzione per la quota del 50%. La Signora, cessata la convivenza, si è vista costretta a rivolgersi a una Giudice … leggi tutta la notizia

1.10.2019. Responsabilità civile e risarcimento dei danni in una storia di bullismo. La Corte di Cassazione si è trovata ad affrontare, nella sentenza n.22541 del 10 settembre 2019, un caso di risarcimento dei danni da responsabilità civile, le cui origini si trovano in una vicenda di bullismo tra ragazzi. In particolare, nel corso di un litigio, un giovane (l’agente bullo) riceveva da un altro (la vittima bullizzata) un pugno in faccia …. leggi tutta la notizia

25.7.2019. Il dipendente pubblico può essere responsabile per il danno provocato da informazioni errate rese. Rendere informazioni scorrette, per un dipendente pubblico, costituisce un illecito dal quale può derivare una condanna al risarcimento dei danni subiti dall’utente. Così si è pronunciata la Corte di Cassazione, da ultimo con la sentenza n. 17052 del 26.06.2019 …. leggi tutta la notizia

02.07.2019. Condanna della madre a risarcire il figlio per aver ostacolato il rapporto con il padre. Quando il clima conflittuale tra i coniugi è tale da ostacolare la frequentazione tra il figlio e il genitore, si configura una lesione del diritto fondamentale dei figli alla bigenitorialità e, pertanto, una conseguente responsabilità del genitore che ha tenuto il comportamento ostruzionistico. La Corte di Cassazione, con l’Ordinanza n. 13400 del 17.05.2019 …. leggi tutta la notizia

05.06.2019. Nello scontro tra veicoli, per andare esenti da responsabilita’ occorre dimostrare di avere fatto tutto il possibile per evitare l’evento. In caso di incidente stradale, l’accertata responsabilità di uno dei conducenti non esonera l’altro dall’onere di provare di aver fatto il possibile per evitare l’evento, al fine di superare la presunzione del concorso di colpa a carico di entrambi previsto dall’art.2054 codice civile. … leggi tutta la notizia

20.2.2019. Responsabilità dell’appaltatore verso il committente per gravi difetti dell’immobile: attenzione alla decorrenza del termine di un anno dalla scoperta per la comunicazione. La Corte di Cassazione ha avuto, di recente, occasione, con la sentenza n.3674 depositata il 7.2.2019, di ricordarci alcuni principi fondamentali in tema di responsabilità dell’appaltatore per i gravi difetti. ….leggi tutta la notizia

News precedenti

 

ULTIME NEWS SU # RESPONSABILITA’ CIVILE 2.0. – DIRITTO, TECNOLOGIA E PRIVACY DAL BLOG

 

17.10.2019. Hosting provider attivo condannato a risarcire 1,6mln di euro per la pubblicazione illegale di contenuti. Il Tribunale di Roma, sezione specializzata in materia di impresa, con una sentenza pubblicata il 2 ottobre 2019, n.18727, è ritornato a pronunciarsi su un caso di responsabilità civile dell’hosting provider. In particolare, RTI aveva contestato alla Società californiana Bit Kitchen Inc. di avere consentito la diffusione non autorizzata – sulla piattaforma Vid.me a lei riconducibile – di brani estratti dai programmi RTI, protetti dal diritto d’autore. …. leggi tutta la notizia

15.9.2019. Risarcimento dei danni e rievocazione storia di un fatto di cronaca: se il diritto all’oblio prevale …. Un giornalista ed un quotidiano locale vengono chiamati in giudizio da un cittadino, al fine di ottenere il risarcimento dei danni da lui subiti a seguito della pubblicazione sul quotidiano della rievocazione storica di un fatto di cronaca nera, assai risalente nel tempo. La vicenda è giunta davanti alle Sezioni Unite della Corte di Cassazione, che se ne sono occupate con la sentenza depositata il 22 luglio 2019, n. 19681 …. leggi tutta la notizia

9.1.2019. Risarcimento dei danni per l’illecito trattamento dei dati personali a causa di una illegittima segnalazione alla centrale rischi: i danni riconoscibili sono solo quelli che si riescono a provare. Questo il principio ricordato dalla Corte di Cassazione, nell’ordinanza n. 207 del 9 gennaio 2019. La vicenda ha tratto origine da un giudizio proposto da una Società contro una Banca, chiedendo che fosse accertato e dichiarato che Quest’ultima aveva erroneamente ed illegittimamente segnalato una posizione di sofferenza alla CRIF, … leggi tutta la notizia

5.11.2018. E’ necessario trovare un punto di equilibrio tra il diritto all’oblio e il diritto all’informazione. Il bilanciamento tra questi due diritti incide sul modo di intendere la democrazia nella nostra attuale società civile. Così ha affermato la terza Sezione civile della Corte di Cassazione, con l’ordinanza del 5 novembre 2018, n.28084, con cui è stata rimessa al Primo Presidente per l’assegnazione alle Sezioni Unite la questione, ritenuta di particolare importanza, concernente il bilanciamento del diritto di cronaca – posto al servizio dell’interesse pubblico all’informazione – e del c.d. diritto all’oblio – posto a tutela della riservatezza della persona – , alla luce del quadro normativo e giurisprudenziale nell’ordinamento interno e sovranazionale. …. leggi tutta la notizia

20.10.2018. La quantificazione del danno all’immagine deve tenere conto del fatto che ai nostri giorni la diffusione della notizia pubblicata sui quotidiani oltrepassa, attraverso il web, qualunque limite. Così si è pronunciata la I sezione centrale della Corte dei Conti d’appello, con la sentenza n.370 depositata il 26 settembre 2018, al termine di un giudizio proposto contro un dipendente pubblico per il risarcimento dei danni per l’illecita condotta da lui tenuta in servizio. …. leggi tutta la notizia

18.10.2018. La Corte di Giustizia UE, con una sentenza del 18 ottobre 2018, si è pronunciata sulla responsabilità del detentore di una connessione internet. ….. leggi tutta la notizia

 

28.9.2018. D.lgs.101/2018: il Garante indichi modalita’ semplificate per le micro, piccole e medie imprese per gli adempimenti “privacy”. Questa l’indicazione del legislatore italiano al Garante contenuta nel nuovissimo d.lgs. 101/2018. … leggi tutta la notizia

 

 

 

 

 

WP to LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com